Testo della notizia

Atleti sul podio
MAR
13

Karate: Artesport trionfa a Gozzano

Grande prova dei nostri atleti alla 2° Coppa dei Castelli Cusiani di karate che si è svolta domenica 13 marzo al palazzetto dello sport di Gozzano. La gara che prevedeva solamente il kumite (combattimento) ha visto la partecipazione di oltre 200 atleti di 20 società del Piemonte e della Lombardia. Sandro Maranetto ha confermato l'oro del recente campionato regionale surclassando i suoi avversari con perfetti gyakutsuki (pugni) d'anticipo mantenendo un sangue freddo da vero campione. Ancora primi posti con Davide Genre nella difficilissima categoria blu-marroni-nere in cui, lui cintura blu, ha vinto con un tempismo perfetto che gli ha permesso di piazzare due anticipi di gyakutsuki sulla schiena dell'avversario che attaccava con ura mawashi geri (calcio rovesciato) al volto, per finirlo, a sua volta, con un magistrale mawashi geri (calcio circolare) jodan; con Lorenzo Revel che al ritorno alle competizioni ha saputo mantenere spirito forte e sangue freddo per piazzare perfetti anticipi di pugno sui tentativi di attacco dei suoi avversari. Entrambi hanno vinto per somma di ippon prima dello scadere del tempo contro avversari molto preparati. Nel femminile Sofia Prot, con la pulizia di tecniche e il tempismo che la contraddistinguono è tornata alla vittoria battendo in finale la propria compagna Cindy Genre. Cindy era alla sua prima gara di kumite dopo un periodo di riflessione. Evidentemente è servito perché ha eliminato la sua avversaria in semifinale con la facilità che può derivare solo dalla consapevolezza delle proprie capacità. Gli altri argenti della categoria ragazzi sono stati Federico Morello e Kat Mongiello. Federico, in verità, è stato defraudato dell'oro da una conduzione arbitrale non proprio impeccabile. Un errore madornale dell'arbitro centrale che non gli ha assegnato una tecnica da ippon lo ha privato del gusto della vittoria. Kat probabilmente avrebbe potuto fare di più ma con l'esperienza sicuramente ovvierà al calo di concentrazione che lo colpisce appena sale sul tatami. Il suo potenziale è grande e sicuramente arriveranno risultati migliori. Tra i senior Alessandro Bogino, marrone, 2° classificato nel shobu sanbon ha travolto in semifinale con tre ippon una fortissima cintura nera lombarda impedendogli qualsiasi attacco. In finale nulla ha potuto contro la grandissima e pluriennale esperienza di Samuele dello Shito ryu di Castelletto Ticino. Anche Edoardo Baral, marrone, è riuscito a piazzarsi secondo nonostante fosse alla sua prima esperienza nel combattimento. Una prova che ha affrontato con determinazione nella consapevolezza che per meritare la cintura nera bisogna assolutamente avere esperienza in kumite. Nel shobu ippon ancora due bronzi con il terzo posto di Bogino e il quarto di Baral. Il quarto posto di Daniele Mercurio e i due quinti degli esordienti Soy Mongiello e Emanuele Ippolito hanno completato il magnifico risultato dei nostri atleti del corso di kumitè allenati dal maestro Sergio Beronzo. Tutti e tre i tecnici presenti, Sergio Beronzo, Giuliana Romanisio e Guido Perro sono stati molto soddisfatti non solo per i risultati materiali ottenuti ma, soprattutto, per i miglioramenti tecnici e psicologici di tutti gli atleti.
Daniele Mercurio ha superato il suo turno recuperando da uno 0-3 a un 4-3 imponendosi di non arretrare più di un passo maturando finalmente la consapevolezza della propria capacità. Emanuele Ippolito e Soy Mongiello alla loro prima esperienza di kumite sono riusciti a piazzare ottimi anticipi che, se non sono bastati a vincere, hanno però fatto capire loro che possono vincere. Tutti sono rimasti fino alla fine per incoraggiare i propri compagni e questo, in una squadra, è la componente essenziale per ottenere i migliori risultati.

Indietro