Testo della notizia

Foto di gruppo
MAY
29

Stage col M° Shiigi Munenori

Un approccio filologico applicato alle arti marziali

Presso il dojo di freeBudo a Prato, in data 29 e 30 maggio 2010, è stato organizzato un incontro col M° Shiigi Munenori, VII Dan Judo Kodokan di Tokyo, nonché Capo dello Ichi Gi Do Bujutsu Katori Shinto Ryu.
Si è rivelato essere un'occasione unica per conoscere le origini e lo sviluppo diacronico di tecniche che spesso ignari pratichiamo macchinalmente e senza comprenderle a fondo, manco fossimo automi.
Esaminare il Kime no Kata (La Forma della Decisione) da una prospettiva storica, permette di afferrarne l'essenza e risalire al principio più o meno nascosto che ciascun movimento sottintende.
Il Maestro, con estrema abilità e gentilezza, ci ha inizialmente guidati, alla stregua di un filologo, attraverso le varie tappe dell'evoluzione Jujitsu > Judo.
Il giorno seguente, invece, è stato dedicato all'apprendimento delle posture e dei tagli fondamentali della sciabola giapponese (katana) e all'esecuzione a coppie del primo kata dell'antica scuola di scherma Katori Shinto Ryu (ufficialmente riconosciuta come Patrimonio Nazionale della cultura nipponica).
La lezione è stata regolarmente inframmezzata da entusiasmanti dimostrazioni riguardo l'uso delle altre armi del Bujutsu classico, ovvero: pugnale (tanto); bastone lungo (bo); lancia (yari) e alabarda (naginata). Un'esperienza mozzafiato.
Al termine dell'allenamento il M° Shiigi ci ha esortati ad avvicinarsi allo studio delle arti marziali colla mente sgombra da preconcetti e lo spirito di curiosità e scoperta tipico dei bambini. Tabula rasa. Solo così facendo, infatti, sarà possibile crescere.

Indietro