Testo dell'articolo

Nessuna immagine

Il Mausoleo di Qin Shi Huang #PLEASUREFOREYES

14/05/2020

Il mausoleo del primo imperatore Qin è il più importante sito archeologico della Cina. Si trova vicino a Xi'an e comprende un esteso complesso funerario progettato ad immagine della capitale imperiale di Xianyang. è composto infatti di una "città interna" e di una "città esterna". I lavori per la sua realizzazione durarono dal 246 a.C. al 208 a.C.

La camera funeraria di Qin Shi Huang non è ancora stata portata alla luce. A quanto si sà è così profonda da attraversare tre livelli di falde acquifere, con pareti in bronzo e circondata da fiumi di cinabro che, secondo la filosofia taoista, sarebbe un attivatore energetico per l'immortalità.
Ad oggi gli scavi hanno portato alla luce già alcune parti di enorme rilevo, tra cui il famosissimo esercito di terracotta che l'imperatore commissionò come sua scorta per l'aldilà.

Il sepolcro è sormontato da una piramide a gradoni, che successivamente è stata fatta coprire di terriccio, dal secondo Imperatore, facendola sembrare un tumulo.
Il sepolcro sotto al tumulo non è ancora stato esplorato dagli archeologi, che hanno invece proceduto con delle graduali rilevazioni del terreno. Grazie a questa pratica si sono scoperti elevatissimi livelli di mercurio, da 8 a 50 volte superiori al normale. Grazie a questa scoperta si può ottenere a grandi linee l'idea della struttura idrica della cittadina.
Il complesso della necropoli circonda la piramide ed il sottostante sepolcro con una doppia cinta muraria, creando la divisione tra Città-Interna e Città-Esterna tipica dei complessi residenziali imperiali cinesi. Le mura sono alte circa 10 metri ed aperta da dieci porte larghe 70 metri.
Nello spazio compreso tra le due cinte sono stati rinvenuti pozzi sepolcrali contenenti statue in bronzo di cortigiani, concubine e giullari.

Indietro