Testo dell'articolo

Nessuna immagine

Matsuyama #PLEASUREFOREYES

08/04/2020

A chi mi chiede: perché lavori?
Rispondo: per crescere.
Perché vuoi crescere? Per conoscermi.
Perché vuoi conoscerti? Per esprimermi.
Perché vuoi esprimerti? Per essere artista (uomo)
Perché vuoi essere artista? Per essere libero.
Perché vuoi essere libero? Per avere gioia della vita.

Shuhei Matsuyama nasce a Tokyo nel 1955. Si trasferisce in Italia per seguire i corsi dell'Accademia d'Arte di Perugia. Arriva a Milano e inizia un'intensa attività espositiva che porta le sue opere in giro per il mondo, da Venezia a Tokyo, da San Francisco a New York. Matsuyama non conosce solo il mondo della pittura e dalla scultura. L'artista si è infatti affacciato al mondo del karate a vent'anni, proprio qui in Italia.
Il mondo del karate, ci dice il maestro, "ha rivoluzionato il mio modo di pensare e mi ha insegnato l'importanza dell'armonia, del movimento e dell'energia. Una valorizzazione dello spirito, del Ki, che cerco di restituire sulla tela attraverso le mie opere."

Nella sua grande opera, l'artista, che si trova nel mezzo di due universi, l'oriente e l'occidente, fa' coincidere l'esperienza pittorica con quella spirituale.
Riportiamo ora uno stralcio di intervista dove Matsuyama condivide il senso della vita per come lo intende.
"Proprio la gioia credo sia la cosa più importante nella vita e la si può ottenere solo con la temperanza. In questo caso si condurrà una vita semplice, quindi creativa, dove fra il prendere e il dare esiste un perfetto equilibrio, perché, se così non fosse, il dislivello porterebbe l'uomo all'infelicità.
L'artista (l'uomo) deve essere libero e ciò è possibile solo conoscendo molte cose. Voglio, per questo, vedere, provare, toccare tutte le cose per restituirle poi nel grande capolavoro di ogni artista. Commuoversi, avventurarsi e poi esprimere se stessi non è altro che immergersi nell'arte ma, per il fatto che la conoscenza non si esaurisce nel presente, bisogna guardarsi dalla passività e dalla staticità: solo guardando avanti lo spirito può giungere alla maturazione."

L'opera di Matsuyama é raggruppata sotto il principio dell'ideogramma Shin-On.
Grazie all'opera di questo artista e maestro possiamo apprendere come l'arte e la via marziale si intersechino continuamente nella nostra vita, così tanto che non ci dobbiamo limitare a definirle semplicemente delle pratiche, ma anzi dei veri e propri stili di vita, che ci possono condurre sulla via del benessere, sia fisico che corporeo.

Indietro